Cosenza, parte il servizio di trasporto per i malati di sclerosi multipla

Il comune accoglie la proposta di Mgg Italia, azienda che raccoglie pubblicità per progetti solidali. Tra sei mesi un Fiat Ducato sarà al servizio dell’Aism. Già oltre 500 mezzi circolano in Italia

COSENZA – È stato presentato a Cosenza il progetto, patrocinato dal comune, per la mobilità garantita gratuita per gli ammalati di sclerosi multipla. La presidente provinciale dell’Aism, Anna Flaminia Batta Veltri, intervenendo nel corso della presentazione, ha sostenuto che “sono oltre seicento i sofferenti di sclerosi multipla in provincia di Cosenza. Anche per loro lavora incessantemente la ricerca scientifica, ma, intanto, agli ammalati va assicurata una accettabile qualità di vita. Potersi spostare con facilità, raggiungere il posto di lavoro, o un teatro o il parrucchiere è molto importante per chi convive con una malattia altamente invalidante”. Come non cogliere al volo, dunque, la proposta di un’azienda, la Mgg Italia, che da tempo lavora sul fronte della raccolta pubblicitaria mirata a progetti solidali.
Continua la lettura di “Cosenza, parte il servizio di trasporto per i malati di sclerosi multipla”

La Sardegna ha un unico vettore pubblico per il trasporto dei disabili

Varata la delibera due mesi fa, ora è formalmente costituita la Mobilità Sociale Sardegna, società che vede assieme regione e l’Azienda regionale sarda trasporti. Sostituirà tutti i privati che sino a oggi erogavano il servizio

CAGLIARI – È nata la nuova società regionale che si occuperà del trasporto di anziani e disabili. Costituita l’8 gennaio, la Mobilità Sociale Sardegna (una Srl) vede in campo la Regione e l’Arst (Azienda regionale sarda trasporti): oltre agli autisti e agli accompagnatori, il nuovo gestore avrà anche una dotazione di mezzi specifici per garantire in tutta l’Isola la possibilità ai portatori di handicap di raggiungere cliniche, centri analisi e ambulatori di riabilitazione. “Un servizio pubblico – ha detto Nerina Dirindin, assessore alle Politiche sociali e alla Sanità della Regione – che permetterà alle persone con disabilità di spostarsi sul territorio regionale con più possibilità e più facilmente. In più. In questo modo non verrà perso alcun posto di lavoro”. Una nascita anticipata da una polemica delle piccole imprese che, sino a oggi, garantivano il servizio per conto di cliniche e gruppi sanitari privati. Un’intesa con i sindacati, infatti, garantirà che a partire da fine gennaio la nuova società acquisisca mezzi e personale dall’Aias, associazione che sino ad oggi ha garantito lo zoccolo duro del servizio.
Continua la lettura di “La Sardegna ha un unico vettore pubblico per il trasporto dei disabili”

Il mensile dei senza dimora sbarca in 5 nuove città

Da domani ”Scarp de’ tenis”, nato a Milano nel 1996, avrà redazioni anche a Vicenza, Rimini, Firenze, Catania e Palermo. Salgono così a nove le piazze in cui il periodico viene distribuito

MILANO – Dal 13 dicembre “Scarp de’ tennis”, il mensile scritto e diffuso dai senza dimora nato a Milano nel 1996, sbarca in altre cinque città: Vicenza, Rimini, Firenze, Catania e Palermo. In ognuna delle nuove piazze è stata costituita una redazione giornalistica che fornisce contenuti alla sede centrale, e una redazione di strada, che coordina l’attività dei venditori, persone senza dimora, gravemente emarginate, con problemi di povertà, dipendenze, disagio.

Continua la lettura di “Il mensile dei senza dimora sbarca in 5 nuove città”

Banche off limits per lavoratori disabili, sindacati e associazioni: ”Inaccettabile”

Il dicastero del Welfare dà parere positivo alla richiesta dell’Abi di esonero degli istituti di credito dal collocamento obbligatorio dei disabili. Associazioni e sindacati: ”Le banche non sono aziende in crisi, colpiti i più deboli”
Continua la lettura di “Banche off limits per lavoratori disabili, sindacati e associazioni: ”Inaccettabile””