Peruviani a Milano: i più numerosi e ”transnazionali” 1

Con 32.100 presenze, irregolari compresi, sono una comunità giovane e dinamica, ben integrata e che mantiene forti legami con il territorio con una spiccata tendenza al transnazionalismo.

L’integrazione dei migranti passa attraverso i giovani

Afferma mons. Marchetto alla Fondazione Konrad Adenauer a Bruxelles di Roberta Sciamplicotti BRUXELLES, martedì, 14 ottobre 2008 (ZENIT.org).- I giovani migranti “dovrebbero prender parte nella progettazione delle politiche sull’emigrazione” perché sono proprio loro che “stanno orientando diversamente la coscienza comune, da una percezione negativa dell’emigrazione a una positiva”.