KeBuono!: ENGIM apre in Albania la prima pasticceria sociale in un bene confiscato alla criminalità

KeBuono!: ENGIM apre in Albania la prima pasticceria sociale in un bene confiscato alla criminalità
La lotta alla mafia in Albania passa attraverso l’impresa sociale. Sabato 8 luglio ha aperto le porte Ke Buono!, la pasticceria e gelateria sociale nata all’interno di un bene confiscato alla criminalità organizzata. Il progetto è realizzato da ENGIM Albania e il Qendra Sociale Murialdo di Fier, e offrirà un’opportunità lavorativa a donne vittime di violenza, ...

Albania: ritorno alla verginità

E’ un fenomeno esploso negli ultimi 20 anni. In Albania sono sempre più le donne che si sottopongono ad un intervento chirurgico per recuperare la propria verginità in vista del matrimonio. Un nostro approfondimento.

La vita dei bambini nei manicomi dei Balcani

A Rimini si fa il punto sulle condizioni di vita dei minori con disturbi neuropsichiatrici in Serbia e in Albania. Se ne parla nell’incontro ”Diritti e salute mentale” organizzato dall”ong Cittadinanza RIMINI – Manicomi “aperti” nei Balcani. Anche nell’Europa dell’est è in corso un lento e difficile passaggio dagli istituti di salute mentale ai centri ...

Nazionalità agli stranieri: Italia al 20° posto in Ue

I dati di Eurostat. Circa 735 mila persone hanno acquisito la cittadinanza di uno Stato Ue: più accoglienti Lettonia (8,3 concessioni per 1.000 abitanti) e Svezia (5,7). Da Marocco, Romania e Albania i ”nuovi” italiani ROMA – Circa 735 mila persone hanno acquisito nel 2006 la cittadinanza di uno Stato membro dell’Ue, un fenomeno in ...

Toscana, cresce la mafia russa e investe nel settore alberghiero

La Fondazione Caponnetto presenta il rapporto 2008. Scoperto un traffico di auto rubate dalla Toscana alla Russia. Stabile la presenza della mafia cinese: narcotraffico, prostituzion, gioco d’azzardo Firenze – “La Toscana non è terra di mafia ma la mafia esiste”. Con queste parole la Fondazione Caponnetto, alla vigilia dell’anniversario della morte del magistrato, denuncia la ...

Morte di un testimone coraggioso 1

19.09.2008 Da Tirana, scrive Marjola Rukaj La misteriosa morte di Kosta Trebicka, uomo d’affari albanese con passaporto statunitense, testimone chiave nel processo per l’esplosione del deposito d’armi di Gerdec, scuote l’Albania. L’opposizione punta il dito contro Berisha, ma il premier rigetta le accuse

«Dritan, il ragazzo che non ha scelto»

Le riflessioni di lettore Molfettalive.it all’indomani dei funerali delle vittime molfettesi della strage sulla Statale 16. Lontana dai riflettori, dalla folla, dagli applausi e dal calore della città, una bara mercoledì ha preso la via del porto di Bari anziché quella della Parrocchia della Madonna della Pace.
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com