Nigrizia per Haiti

Davanti alla catastrofe che ha colpito Haiti e in particolare la sua capitale, Port-au-Prince, città di due milioni di abitanti, anche i comboniani si mobilitano.

Il terremoto ha provocato decine di migliaia di vittime, tra cui molti bambini, e ha messo letteralmente in ginocchio la prima repubblica nera del mondo. Nel 1804, infatti, gli haitiani – colonizzati prima dalla Spagna e poi dalla Francia – si liberarono dalla schiavitù e dichiararono la propria indipendenza.

In queste ore, la comunità internazionale sta mobilitandosi e correndo in aiuto. Anche noi vogliamo unirci a questo movimento di solidarietà verso un paese tra i più poveri del pianeta, certamente il più povero di tutta l’area caribica. Oggi c’è bisogno davvero dell’aiuto di tutti e quindi ci facciamo voce dei nostri fratelli haitiani, in maggioranza di origine africana, nel sollecitare il vostro contributo che servirà a dare speranza a chi alla catastrofe è sopravvissuto. Anche la comunità cristiana ha pagato il suo scotto di distruzione e di sangue. Con la cattedrale e altre chiese crollate, sotto le macerie è rimasto anche l’arcivescovo della capitale, condividendo così la sorte di migliaia e migliaia di suoi fratelli e sorelle.

Inoltreremo le vostre offerte alla Caritas haitiana e ai missionari/rie italiani che lavorano nell’isola caribica. Sarà nostro dovere offrirvi poi un rendiconto puntuale.

Sulle migliaia di vittime del terremoto invochiamo la misericordia divina.

Nigrizia Multimedia

Per il versamento puoi usare
il CCP n° 10486371 con causale “EMERGENZA TERREMOTO HAITI”

oppure effettuare un bonifico bancario sul conto:
000000505060
intestato a Collegio Missioni Africane,
vicolo Pozzo, 1
37129 Verona
presso Banca Etica.
EU IBAN:
IT25 C050 1812 1010 0000 0505 060
con causale “EMERGENZA TERREMOTO HAITI”

Attenzione: specificare sempre la causale

Leave a Reply

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.