Napolitano: ”Nonostante la crisi, supportare le esigenze dei disabili” 1

Roma – “Dobbiamo procedere sulla strada di un adeguamento generale del nostro habitat e delle nostre strutture alle specifiche esigenze delle persone con disabilita’”. Cosi’ il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un messaggio inviato per la ‘Giornata internazionale delle persone con disabilita”. “I percorsi stradali, i mezzi pubblici- prosegue- devono diventare sempre piu’ agibili per persone con difficolta’ motorie e visive; i pubblici esercizi, i musei, le sale per concerti devono potere essere frequentati senza insormontabili difficolta’. Le scuole, le universita’ devono saper valorizzare al meglio le risorse possedute dalle persone diversamente abili e promuovere le loro ‘abilita’ fisiche e mentali fino alla massime potenzialita””.

È importante che, pure in una fase di “innegabile difficolta’ per la finanza pubblica- dice il presidente- le esigenze di sostegno e di supporto delle persone con disabilita’ e dei loro familiari non siano sottovalutate, perche’ proprio in questa periodo di crisi, nel quale tanti cittadini italiani sono chiamati ad affrontare nuovi problemi, questa parte della nostra cittadinanza deve sommare i nuovi problemi agli antichi”. E il risultato “puo’ essere troppo pesante in assenza di supporti adeguati”. Napolitano aggiunge inoltre che “il sostegno diretto in trasferimenti di reddito, detassazioni, servizi e’ necessario, ma non sufficiente”.
La Convenzione delle Nazione Unite per i diritti delle persone con disabilita’, il cui disegno di legge di ratifica e’ stato da poco approvato dal Consiglio dei ministri, sottolinea con chiarezza, osserva il presidente della Repubblica, che “‘la disabilita’ e’ un concetto in evoluzione’, perche’ e’ il ‘risultato dell’interazione tra menomazioni e barriere comportamentali e ambientali'”.

Anche le attivita’ sportive “devono sempre piu’ aprirsi a questa condizione. Perche’ le persone con disabilita’ hanno diritto anche alle attivita’ sportive, alla vita culturale e ricreativa”. Napolitano comunica che il Palazzo del Quirinale si e’ “attrezzato”, nei limiti consentiti da un edificio storico molto complesso, per “potere essere visitato ogni domenica anche da persone diversamente abili. Nei concerti domenicali, che si tengono nella Cappella Paolina del Palazzo, abbiamo destinato dei posti, appositamente riservati, per persone con disabilita’ motorie e visive. Gia’ a partire dal 2000. spiega- i Giardini del Quirinale si aprono, in autunno e in primavera, ad esperienze di apprendimento, della durata di una settimana, per ragazzi con disabilita’ intellettive e relazionali: sono giovani selezionati e segnalati da diverse associazioni del settore”.
A partire dal 2009, anche le cucine si apriranno per un’esperienza sempre riservata a ragazzi con tale diversa abilita’. “Il nostro servizio informatico- annuncia Napolitano- sta lavorando perche’ il sito internet del Quirinale diventi piu’ facilmente accessibile alle persone con problemi visivi, uditivi e motori. Speriamo di poter offrire presto un sito arricchito nei suoi contenuti e, soprattutto, fruibile da tutti, in ottemperanza al principio, di ‘progettazione universale’ stabilito dalla Convenzione”. Secondo tale principio, ove sia possibile, i servizi “devono essere pensati e congegnati in modo che tutti, senza discriminazioni e senza superflue separazioni, possano utilizzarli. Vogliamo riformare in senso universalistico la nostra comunicazione, non solo perche’ e’ un nostro preciso dovere, ma perche’ e’ un nostro profondo desiderio”.

Napolitano dice che ricordera’ “sempre le udienze che hanno coinvolto gruppi e associazioni di persone diversamente abili; tra queste, la grande cerimonia che si e’ svolta il 3 dicembre dello scorso anno, in occasione di questa stessa ricorrenza ha costituito per me un momento speciale. Ricordero’- insiste- le testimonianze offerte da coloro che hanno partecipato, anche quella vivace di Gil Rossellini, che purtroppo nel frattempo e’ mancato. Ricordero’ lo spettacolo teatrale organizzato con grande competenza, la bellissima mostra di quadri, la allegra presenza degli atleti degli Special Olympics. In quella occasione- conclude- si diede prova della capacita’ delle persone diversamente abili di affrontare con determinazione le difficolta’, di vincerle, anche brillantemente. Non mancheranno nuove occasioni di incontro e di rafforzamento del nostro comune impegno”. (DIRE)

One comment on “Napolitano: ”Nonostante la crisi, supportare le esigenze dei disabili”

  1. Reply Francesco Ferrara Dic 5,2008 12:29

    MOVIMENTO ITALIANO DISABILI

    COMUNICATO STAMPA

    Vogliamo il lavoro, ed è un nostro diritto

    L. 68/99 (“Norme per il diritto al lavoro dei disabili”)

    SIT-IN a Roma il 10-12-2008 alle ore 10,00 circa

    Via Veneto, (sede del Ministero del Lavoro)

    Noi siamo una categoria protetta! protetta ma da chi?

    Le assunzioni dei Diversamente Abili collocati in maniera mirata, riducono i costi dell’impresa e riducono le uscite del Welfare

    Invitiamo a partecipare tutti i disabili, e le associazioni, movimenti, sindacati e qualsiasi persona che condivida tale protesta

    (IL DISABILE GIUSTO AL POSTO GIUSTO!!).

    UN DIRITTO NEGATO AI DISABILI CHIAMATO LAVORO

    1) E un diritto di ogni essere umano (disabile) avere un lavoro

    2) Chi governa ne parla ma non fa rispettare le leggi, il Ministro “SACCONI” delega l’ispettorato del lavoro per controllare le aziende Italiane sulle percentuali tra lavoratori normo e disabili, ma questo non avviene e il primo trasgressore e il Ministro

    3) Migliaia di imprese tra pubblico e privato sono inadempienti in tutta l’Italia

    4) Come può vivere un disabile con il solo assegno sociale di circa € 250 ?

    potrà vivere e formarsi una famiglia ?

    potrà essere indipendente ed avere la sua dignità ?

    Ai nostri governanti diciamo: provate voi a vivere in queste condizioni !!!

    TANTI AUGURI

    Prendetevi anche le nostre patologie, le meritate questo e il nostro regalo per il Santo Natale e un buon fine D’anno

    Promotrice dell’evento associazione A.N.I.D.A. ONLUS

    Il M.I.D. “Movimento Italiano Disabili” aderisce e sostiene la giusta causa

    Sede operativa Nazionale:

    Piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa 12, 00012 Guidonia Montecelio (RM) – tel. 0774,343891 Fax.0774,404491- cel.3476546894

    http://www.ilmid.it

    info@ilmid.it

Leave a Reply

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.