Finanza Etica e riscatto civile a Casal di Principe

A cura di Anna Fasano, vice presidente di Banca Etica

Sabato 13 giugno ho avuto la fortuna di partecipare ad un’Assemblea locale dei soci di Banca Etica davvero speciale, perché organizzata in un luogo fortemente simbolico, e perché capace di raccontare la rete di organizzazioni, di sogni e di obiettivi che si intrecciano nel nostro progetto di finanza etica.

L’Assemblea si è tenuta presso la Sala don Peppe Diana del Consiglio Comunale di Casal di Pruncipe, e vi hanno partecipato i rappresentanti del Gruppo di Iniziativa Territoriale di Banca Popolare Etica, i soci eletti a livello locale per promuovere la cultura dell’uso responsabile del denaro.
Abbiamo scelto questo luogo per dimostrare la vicinanza di Banca Etica agli amministratori e ai cittadini che promuovono percorsi di riscatto e liberazione in territori dove la criminalità organizzata permea ancora il tessuto sociale, economico e politico.

All’Assemblea ha partecipato anche il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, protagonista da anni della lotta alle mafie e uno dei fondatori del gruppo dei soci di Banca Etica.

L’Assemblea è stata un momento importante di incontro e lavoro con tante organizzazioni attive nella comunità locale impegnate quotidianamente in percorsi di riscatto civile, da quelle che operano nel mondo del lavoro, alle associazioni del Terzo Settore, alla cooperazione sociale. Insieme a queste realtà ci proponiamo di sostenere la lotta per una nuova cultura di cittadinanza democratica, di legalità e di partecipazione consapevole. Sono intervenuti: Gianni Allucci (AD del Consorzio Agrorinasce), Ovidio Marzaioli (Progetto Integra, Movimento Consumatori), Peppe Pagano (NCO), Daniela Santarpia (Coop EVA) e Lello Zito (Agenda 21 per Carditello Futura).

L’Assemblea si è tenuta alla vigilia di un evento straordinario, “La luce vince l’ombra”: la mostra di opere degli Uffizi ed altri musei che si terrà nella “Casa di don Peppe Diana”, un bene liberato dalla criminalità organizzata, e che verrà inaugurata il 21 giugno con il supporto di Fiba Cisl, Banca Etica e tante organizzazioni attive a livello locale.

Come Banca Etica continueremo a sostenere percorsi di informazione e promozione della cultura della legalità e di sviluppo di buone pratiche, perché anche dal nostro impegno dipende il successo delle persone oneste che in prima persona sfidano chi vorrebbe tenere interi territori nell’ombra, nell’ignoranza, nel degrado.
Grazie a tutte le donne e uomini che accompagnamo in questa lotta.

Viva la bellezza!

Clip to Evernote

Leave a Reply

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.