Emergenza terremoto in Abruzzo: mobilitazione della rete Caritas 2

Dopo il sisma di domenica notte in Abruzzo, Caritas Italiana si è prontamente attivata per coordinarsi e dare sostegno e solidarietà alle persone colpite. Già da oggi, martedì 7 aprile, una delegazione guidata dal direttore di Caritas Italiana è stata presente sui luoghi colpiti dal sisma ed ha incontrato l’Arcivescovo de L’Aquila, mons. Molinari, con il quale ha condiviso alcune prime prospettive di operatività, il Direttore della Caritas diocesana de L’Aquila, il Delegato regionale Caritas dell’Abruzzo-Molise e alcuni direttori delle Caritas diocesane abruzzesi.
Nei prossimi giorni si cercherà di fare il punto della situazione rispetto agli ambiti di possibili interventi, con un duplice ruolo da parte di Caritas Italiana:
– sostegno alla Caritas diocesana,
– riferimento per un coordinamento possibile per tutte le delegazioni regionali Caritas, per le Caritas diocesane, per le realtà del volontariato ecclesiale.

Guarda le prime foto da L’Aquila

Per le iniziative più urgenti, Caritas Italiana ha già effettuato un primo stanziamento di 100.000 euro e ha lanciato un appello alla solidarietà, a cui è possibile contribuire secondo queste indicazioni, specificando nelle causali “Terremoto Abruzzo”. Nell’esprimere piena solidarietà alle persone colpite, e nell’assicurare la preghiera per le vittime e le loro famiglie, Caritas Italiana si è anche prontamente attivata per coordinare gli sforzi delle Caritas che hanno già offerto disponibilità ad intervenire da tutta Italia e anche dall’estero.

«Viva partecipazione al dolore delle care popolazioni» colpite dal terremoto in Abruzzo e «fervide preghiere per le vittime, in particolare per i bambini» sono state espresse da Benedetto XVI in un telegramma di cordoglio per le vittime del terremoto che ha colpito alle prime ore di questa mattina la città de L’Aquila e l’Abruzzo. Il messaggio è stato inviato dal Papa all’arcivescovo de L’Aquila, mons. Giuseppe Molinari, tramite il cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone.

Per sostenere gli interventi in corso
(causale “TERREMOTO ABRUZZO”)
si possono inviare offerte a Caritas Italiana
tramite C/C POSTALE N. 347013
(*BIC: BPPIITRRXXX)
o tramite UNICREDIT BANCA DI ROMA S.P.A.
IBAN IT38 K03002 05206 000401120727
*BIC: BROMITR1707

Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:

  • Intesa Sanpaolo, via Aurelia 796, Roma
    IBAN: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012
    *BIC: BCITITMM

  • Allianz Bank, via San Claudio 82, Roma
    IBAN: IT26 F035 8903 2003 0157 0306 097
    *BIC: BKRAITMM

  • Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma
    IBAN: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113
    *BIC: CCRTIT2T84A

  • CartaSi e Diners
    telefonando a Caritas Italiana tel. 06 66177001 (orario di ufficio)

* Per bonifici provenienti dall’estero

Clip to Evernote

2 thoughts on “Emergenza terremoto in Abruzzo: mobilitazione della rete Caritas

  1. Reply Letizia Apr 9,2009 19:32

    come si possono inviare abiti in abruzzo?

  2. Reply Tonin Bardhi Apr 9,2009 20:26

    Mettiti d’accordo con il tuo parroco 🙂 sicuramente ti dirà come si stanno muovendo o ti indicherà dove si trova la Caritas nella tua zona

Leave a Reply

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.