Dal Consorzio GOEL nasce CANGIARI, fashion brand etico sociale

Debutto nella Settimana della Moda Donna della collezione interamente realizzata in Calabria con materiali pregiati, lavorazioni artigianali di alta qualità e importanti contenuti di impegno civile
Milano – Il 24 settembre 2009 segna il debutto di CANGIARI, il nuovo brand di moda nato dalla mission di responsabilità sociale del Consorzio Sociale GOEL, che ha denunciato lo strapotere della ‘ndrangheta e delle massonerie deviate in Calabria e nel resto d’Italia. Tutto ciò ha reso Goel e le sue cooperative oggetto di intimidazioni e ostacoli di ogni genere, affrontati e superati attraverso una grande rete costruita negli anni in tutta Italia. Il marchio CANGIARI è tutorato dall’imprenditore Santo Versace con la collaborazione di Carlo Rivetti e ha il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana. Anche il Comune di Milano ha dato il suo patrocinio: il Sindaco Letizia Moratti e gli assessori Mariolina Moioli e Giovanni Terzi sono vicini a questa importante iniziativa.

CANGIARI intende posizionarsi nella fascia alta dell’abbigliamento, proponendo un prodotto moda curato nello stile, interamente realizzato in Italia con materiali pregiati e lavorazioni artigianali di alta qualità, differenziandosi dai competitors per i contenuti di impegno civile ed i messaggi importanti che marchio trasmette ai suoi consumatori.
L’unicità dei capi è caratterizzata dalle applicazioni di artigianalità tessile d’eccellenza: ricami a mano e tessuti al telaio artigianale, realizzati secondo le antichissime tradizioni calabresi, rivisitati e attualizzati. Naturale nelle tinte e originale negli inserti, CANGIARI predilige la versione biologica e naturale dei tessuti utilizzati, unendo così ricerca e innovazione al massimo rispetto per l’eco-sistema. Stile e buon gusto accostato alla sostenibilità, nel rispetto pieno e assoluto del “made in Italy”, e ancor piu’ esattamente, del “fatto a mano in Calabria”.
CANGIARI vuol indirizzarsi ad un pubblico impegnato, ma anche emozionale ed esteta che sa apprezzare il valore intrinseco del prodotto e delle sensazioni insite nei concetti stessi.
Il marchio e il simbolo
“Cangiari” vuol dire “cambiare” in idioma calabrese e siciliano, proprio a significare la mission della griffe. “Cambiare” in senso transitivo (il mondo) e riflessivo (se stessi), ma anche riferendosi al tentativo di differenziarsi all’interno del sistema moda.
Il simbolo di CANGIARI completa il significato del marchio: ≄
In matematica vuol dire: dissimile, diverso da, differente. Esprime la voglia e l’impegno di innovare, differenziarsi.
Il concept
Il claim “Beauty is different…” vuole contrapporre “l’etica della bellezza” e “la bellezza dell’etica” a tutto ciò che oggi invece viene spacciato come tale, ma rappresenta spesso solo una “patina al nonsenso”. E’ una provocazione per riflettere quanto la dignità di ogni persona, l’equità socio-
economica, la partecipazione e la nonviolenza, non solo siano “giusti”, ma anche “belli”.
Dentro questi percorsi si può ritrovare una bellezza intrinseca, ontologica, che non solo non si lascia legittimare dal dato estetico, ma addirittura si candida a offrirgli il suo senso autentico e dirimente. CANGIARI osa e dichiara “Beauty is different…”.

La palette colori, in linea con le tendenze stagionali delle proposte moda per la prossima collezione PE, si arricchisce delle sfumature di fibre naturali, le stesse colorazioni dei capi assumono sfumature pastello non aggressive.
In entrambe le linee, le originali grafiche si impreziosiscono di inserti manuali di ricami, bordi di tessuto al telaio, trapuntature e cuciture volutamente a vista, giustapposizioni di decori e ricami, frutto della mirabile manualità delle donne delle cooperative sociali di Goel. Anche in questa linea sono presenti, apposti in modo più discreto, celati internamente, i messaggi propri del marchio CANGIARI.
La conferenza stampa si terrà alle ORE 8,30 presso il MILANO FASHION CENTER – PRESS ROOM in via GATTAMELATA, 5 alla presenza di:

− Vincenzo Linarello, presidente del Consorzio Sociale GOEL
− Santo Versace, tutor dell’iniziativa imprenditoriale di Cangiari
− Giancarlo Maria Bregantini, Arcivescovo di Campobasso-Boiano
− Mario Boselli, presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana
− Mariolina Moioli, Assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali
− Giovanni Terzi, Assessore alla Moda
− Carlo Rivetti, Presidente di Sportswear Company S.p.A
La PRESENTAZIONE DELLA COLLEZIONE PRIMAVERA ESTATE 2010 si terrà invece DALLE
ore 18 ALLE ore 21 in via Borgonuovo 23. Ospiti d’onore della serata:
− Letizia Moratti, Sindaco di Milano
− Giancarlo Maria Bregantini, Arcivescovo di Campobasso-Boiano
− Santo Versace, in qualità di tutor di Cangiari.

CONTATTI:
• Ufficio Stampa del Consorzio Sociale GOEL +39 0964.419191 +39 340.0920981
ufficio.stampa@goel.coop – www.goel.coop

Clip to Evernote

Leave a Reply

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com