Carovana missionaria della pace

25 settembre – 5 ottobre 2008

Libera la Parola

Quando senti il desiderio di comunicare e uscire da te stesso, guardarti intorno, metterti in cammino con gli ultimi, quando ti impegni per la giustizia, la pace, la riconciliazione… è allora che sei in Carovana!

Perchè continuare da solo?

C’è bisogno di comunità e c’è bisogno di esprimere comunità. E c’è l’urgenza di riconoscersi in valori condivisi e di riempire di significato e di azione la parola pace. Riaffermare che essere costruttori di pace vuol dire fare comunità, operare per la giustizia, avere a cuore la dignità e i diritti di ogni persona, tenere lo sguardo aperto sul mondo.

Perciò anche quest’anno la Carovana si rimette in cammino, riannodando il filo di un discorso e di un percorso che non si è mai interrotto a partire dal Giubileo del 2000. Una delle leve propulsive di quel Giubileo fu “liberare i paesi poveri dal debito estero”, mettersi in sintonia con il sud del mondo, mettere in discussione le scelte economiche e politiche del nord del mondo. Da allora si sono susseguite tre carovane (anno 2002 – 2003 – 2004), che hanno condiviso progetti e creato relazioni tra associazioni e enti locali, tra gruppi missionari e realtà giovanili, tra donne e uomini di buona volontà.

Si riparte dunque dalla Parola. Liberare la Parola significa far si che chi parla possa essere ascoltato, recuperare la bellezza e il senso del comunicare, far fluire la parola-progetto, assumersi la responsabilità anche di denunciare. Ma liberare la Parola significa – soprattutto per i cristiani – saper di nuovo ascoltare e diffondere lo scandalo della Buona Notizia del Vangelo.

La scelta dell’itineranza dà modo di andare incontro all’altro, vincendo le abitudini, esponendosi all’autocritica, superando il rischio dell’immobilismo e della rassegnazione. L’itineranza ci induce a misurare le distanze tra le diverse culture e condizioni sociali, e a mettere meglio a fuoco parole come legalità, rifiuti, acqua, territorio, immigrazione, cittadinanza, memoria.

Andiamo ad incontrarci così sulle strade e nelle piazze del nostro paese, ad ascoltare la voce delle comunità locali e quella di testimoni del nord e del sud del mondo.

La Carovana muove da tre diverse aree geografiche del Paese: Sud (Puglia, Campania, Calabria, Sicilia) – Centro (Toscana, Lazio) – Nord (Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia), per ricongiungersi a Roma il 4 e 5 ottobre, con l’evento conclusivo della Celebrazione Eucaristica all’Abbazia delle Tre Fontane.

La Carovana Missionaria della Pace 2008 è proposta dagli Istituti Missionari e dai Centri Missionari Diocesani, con il sostegno del Segretariato Unitario di Animazione Missionaria. Vuole fare causa comune con tutti coloro che credono nella costruzione di una società più giusta e solidale.

Perchè continuare da solo? Insieme, rimettiamoci in cammino

COORDINAMENTO NAZIONALE

CAROVANA MISSIONARIA DELLA PACE 2008

c/o Missionari Comboniani

Via San Giovanni di Verdara, nr. 139 – 35137 Padova

tel. 049/87.51.506 – fax 049/87.62.054

e.mail: info@carovanadellapace.it

Clip to Evernote

Leave a Reply

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.