A ottobre 2018 il primo Mese dell’educazione finanziaria

Si terrà ad ottobre 2018 la prima edizione del “Mese dell’educazione finanziaria”: gli organizzatori di iniziative di sensibilizzazione ed educazione finanziaria ne possono proporre l’inserimento nel calendario ufficiale della manifestazione.

L’iniziativa è stata promossa dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria (cui contribuisce anche il Ministero dell’Economia e delle Finanze)  al quale è possibile indirizzare le proposte compilando la modulistica presente sul sito www.quellocheconta.gov.it.

Il mese dell’educazione finanziaria

Il “Mese dell’Educazione Finanziaria” comprenderà attività ed eventi di informazione e sensibilizzazione sui comportamenti corretti nella gestione e programmazione delle risorse personali e familiari, con la finalità di garantire il benessere economico attraverso l’utilizzo appropriato di strumenti finanziari, assicurativi e previdenziali. Sono previsti seminari divulgativi, conferenze sul tema dell’educazione finanziaria, eventi culturali, lezioni spettacolo e dibattiti.

Rientrerà nel “Mese” anche la “World Investor Week”, che si terrà da lunedì 1 ottobre a domenica 7 ottobre 2018. La manifestazione internazionale è ideata e promossa dall’International Organisation of Securities Commissions (IOSCO), il forum mondiale che raccoglie le autorità di controllo dei mercati finanziari operanti nei vari Paesi, tra cui la Consob che da due anni gestisce l’iniziativa per l’Italia e contribuisce ai lavori del Comitato.

Obiettivo della World Investor Week, i cui appuntamenti verranno progressivamente resi noti e inseriti nel calendario ufficiale del “Mese”, è quello di sensibilizzare il pubblico sull’importanza dell’educazione finanziaria, per favorire una maggiore comprensione e autonomia di giudizio nell’assumere decisioni finanziarie nei vari contesti di vita in cui tali decisioni sono richieste.

Durante il “Mese” sono previsti eventi per tutti: studenti, imprenditori, famiglie, donne, ricercatori universitari, lavoratori dipendenti e liberi professionisti e chiunque sia interessato a occasioni utili per riflettere sulla gestione dei propri soldi.

Per assicurare un’ampia partecipazione gli eventi sono promossi su tutto il territorio nazionale con iniziative già previste a Milano, Lecce, Napoli, Firenze, Palermo, Perugia, nelle grandi città come in provincia o sul Web.

Un primo elenco degli appuntamenti è già online, ma ci sarà tempo fino a fine settembre per segnalare nuove iniziative da inserire nel calendario ufficiale del “Mese dell’educazione finanziaria” che terminerà il 31 ottobre, giornata mondiale del risparmio.

Il Comitato invita all’adesione al “Mese dell’educazione finanziaria” tutti i soggetti interessati – sia pubblici che privati – in modo da sostenere la realizzazione di iniziative coerenti con l’obiettivo di migliorare l’educazione finanziaria dei cittadini. L’adesione alla manifestazione consente di utilizzarne il logo e di comparire nelle iniziative di promozione su scala nazionale, così da garantire agli organizzatori di singole iniziative maggiore visibilità ed efficacia delle azioni. Il coordinamento tra i soggetti attivi in questo campo è cruciale per rendere più efficace un quadro di proposte altrimenti molto frammentato. Non è prevista l’erogazione di fondi ai soggetti che vorranno partecipare.

Sul sito www.quellocheconta.gov.it sono disponibili tutte le informazioni utili per proporre un’iniziativa da inserire nel programma del “Mese dell’Educazione Finanziaria”.

  1. Il calendario
  2. Il Comitato

Il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria ha il compito di programmare e promuovere iniziative di sensibilizzazione ed educazione finanziaria per migliorare in modo misurabile le competenze dei cittadini italiani in materia di risparmio, investimenti, previdenza, assicurazione.

Il Comitato è composto da undici membri ed è presieduto da un direttore, la professoressa Annamaria Lusardi, economista specializzata nel campo dell’educazione finanziaria, che ha fondato e dirige il Global Financial Literacy Excellence Center alla George Washington University nominato dal Ministro dell’economia e delle finanze d’intesa con il Ministro dell’istruzione, università e ricerca scientifica tra personalità con comprovate competenze ed esperienza nel settore. La partecipazione al Comitato non dà titolo ad alcun emolumento o compenso o gettone di presenza. Il Comitato opera attraverso riunioni periodiche collegiali e il lavoro di specifici gruppi cui possono partecipare accademici ed esperti nella materia.

Il Comitato è presente su Twitter con l’account @ITAedufin.

Per ulteriori informazioni: educazionefinanziaria@mef.gov.it

Clip to Evernote

Leave a Reply

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com